La legge dell'armonia dentro di noi

L'equilibrio delle sentimenti di sé

Chiunque trovi qualcosa, anche una piccola frazione di tutta la realtà, comprensibile [...] riconosce che la realtà enigmatica esiste come struttura ordinata, cioè come armonia. Questa conoscenza dell'ordine e dell'armonia è la conoscenza del significato.(Max Lüscher)

Il desiderio di armonia è un desiderio di unità e completezza. Al contrario, le nostre idee su questa unità, i bisogni, gli interessi e i desideri relativi a una coesistenza armoniosa e a una formazione armoniosa di un mondo comune di solito si allontanano molto. Anche se il dialogo interpersonale riesce a comunicare le diverse prospettive, la questione dell'esperienza interiore, cioè la domanda se noi stessi, individualmente, sperimentiamo un mondo armonioso, di solito rimane intatta. La domanda "Come sperimentiamo il mondo?" è strettamente legata alla domanda "Come possiamo sperimentare il mondo? Quali possibilità abbiamo e quali sono i prerequisiti e le condizioni?". Max Lüscher affronta la questione delle condizioni della possibilità di fare esperienza e trova la soluzione nell'unità dei sentimenti di sé.

Il sentimento di sé e l'autoregolazione della psiche

Sulla base delle relazioni fondamentali antropologiche, emergono quattro possibilità di relazione sé-mondo. Queste quattro relazioni fondamentali di base si rivelano essere quattro stati interiori o atteggiamenti interiori nel regno dello psichico. Questi atteggiamenti sono vissuti più o meno consapevolmente come sentimenti di sé. I sentimenti di sé regolano come parametri tutti i processi mentali a tutti i livelli: fisico, psicologico, mentale e comunicativo-interattivo. La salute si basa quindi sull'uguaglianza funzionale dei sentimenti del sé: soddisfazione interiore, autostima, fiducia in se stessi e libertà interiore.

L'interazione armoniosa di questi sentimenti significa che normalmente la psiche, come sistema di autoregolazione, permette alle persone di adattarsi in modo ottimale alle richieste degli altri esseri umani e del loro ambiente. Se uno di questi sentimenti è sottovalutato o sopravvalutato, ad esempio l'autostima, il sistema di autoregolazione della psiche diventa disfunzionale. Poiché la legge dell'uguaglianza di peso dei sentimenti rimane comunque valida, la psiche regola la dinamica delle forze interne alla psiche creando un equilibrio. Tuttavia, questa compensazione - per la sua natura sistemica - influisce anche sugli altri sentimenti del sé.

Rimanere nell'immagine: La sopravvalutazione dell'autostima si manifesta come una pretesa egocentrica di validità e rispetto, che ha la sua causa nel deficit della propria autostima. Per compensare questa carenza interiore si chiede un'autoaffermazione dall'esterno. Tuttavia, la dipendenza dall'autoaffermazione da parte degli altri porta in una certa misura alla perdita della libertà interiore; inoltre, compromette la soddisfazione interiore e indebolisce la fiducia in se stessi.

Questo è solo un piccolo spaccato del sistema di autoregolazione e delle sue dinamiche. La diagnostica Lüscher può rendere visibile il disturbo specifico attraverso il test dei colori Lüscher. Mostra allo stesso tempo la causa del disturbo e la possibilità di una terapia.

Literatur: Max Lüscher (2009), Das Harmoniegesetz in uns. Berlin, Ullstein;